#4 Mai impedire un matrimonio [Un Vichingo in azione]

2017-19-3--22-51-45 (2)Ormai l’amore e il sentimento tra i due vichinghi, Kolar e Frida, era troppo forte. Non riuscivano più a rimanere separati. Tutti nel villaggio invidiavano i due per la felicità che sentivano. Tutti eccetto uno, quel malefico Finn.
Finn era attratto dalla giovane Frida da tantissimo tempo, da quando erano piccoli. Egli aveva fatto di tutto per conquistarla ma veniva sempre respinto da lei a causa del suo brutto e arrogante carattere.
Una mattina, Frida si svegliò ritrovandosi accanto Kolar con tanti fiori e tanta carne di cinghiale. Il giovane le prese la mano e le chiese:
“Igghia manigghia?”.
Lei arrossì, era davvero sorpresa di vederlo lì con tutta quella roba. Aveva capito cosa le aveva chiesto il suo amato.
“Davvero mi stai chiedendo di sposarmi?” esclamò sorridendo.
“Igghia!” annuì il giovane.
“Questa è la più bella notizia della giornata! Certo che voglio sposarmi! Sei il mio eroe e sai come rendermi felice ogni giorno!”.
Frida si alzò di scatto dal letto e si lanciò verso Kolar per abbracciarlo forte dalla felicità.
“Andiamo ad annunciarlo al paese!” esclamò la ragazza.
Kolar prese in braccio Frida e uscirono di corsa dall’abitazione. Era tanta l’emozione che stavano provando. Giunsero in piazza per dare il felice annuncio.
“Buongiorno a tutti voi paesani di Hafn! Io e Kolar vogliamo darvi una felice notizia. Vi annunciamo che vogliamo sposarci!”.
“Manigghia! Igghia!” gridò allegramente il giovane vichingo.
“Kolar vi sta dicendo che siete tutti invitati!”.
La gente del villaggio esultò e tutti fecero gli auguri più sinceri ai due futuri sposi. Tutti ad Hafn erano felici eccetto uno, Finn.
Alla notizia, Finn si arrabbiò e si rifugiò a casa sua per sfogarsi.
“Come fa quella stupida di Frida a stare con quell’imbecille di Kolar! Spero che quei due se la passino sempre male! Anzi spero che siano sempre infelici!” disse nella sua mente con un cattivo umore.
Nei giorni seguenti, mentre Kolar e Frida vivevano giornate sempre più felici, il malvagio Finn cercò di mettere il futuro sposo in cattiva luce. Fece circolare false voci su di lui per farlo passare come un pessimo elemento fra i paesani. Fortunatamente Finn non ottenne i risultati sperati.
Ketill lo scoprì e lo minacciò in piazza davanti a tutti:
“Devi lasciare stare mio fratello e Frida! Se non la finisci farò in modo che tu venga esiliato!”.
“Kolar non si merita di stare con lei! Lei è mia, da anni la desideravo!”.
“Lei non ti ha voluto! Se le vuoi bene, rispetta la sua scelta e lasciala in pace!”.
Finn si allontanò mentre tutti quanti lo guardavano con uno sguardo di disprezzo.
“Paesani! Forse è meglio che Kolar non sappia di ciò che voleva fare quel miserabile. Sappiamo com’è mio fratello, è molto impulsivo e potrebbe finire molto male!” disse Ketill agli abitanti.
I paesani rispettarono la richiesta del giovane e mantennero il silenzio.
Il giorno del matrimonio si avvicinava sempre di più e i due futuri sposi vivevano giornate sempre più belle. Erano troppo emozionati.
Purtroppo la sera prima accadde un avvenimento brutto. Mentre Frida dormiva, Finn ubriaco, entrò dentro casa sua e cercò di rapirla. Lei gridò aiuto e il padre della ragazza si accorse del pericolo. Dunque andò subito a chiamare Kolar per avvisargli che la sua amata fosse in pericolo.
Il giovane vichingo corse subito dalla ragazza e la trovò legata ad un palo da Finn.
“Tu non ti meriti di stare con lei! Io devo stare con lei! Se non posso averla con le buone, la prendo con le cattive!” urlò il malvagio vichingo.
Detto ciò, tirò fuori una spada e si avventò per colpire Kolar. Purtroppo la lama si infilzò dentro il suo petto procurandogli un danno letale. Cadde a terra come se stesse per morire.
“Kolar! No!” gridò la giovane Frida disperatamente.
“Molto bene, adesso Kolar ci abbandonerà e tu verrai via con me!” esclamò soddisfatto Finn.
Ma il giovane vichingo si rialzò in piedi e tirò un forte pugno inavvertitamente al nemico il quale cadde e perse i sensi. Dopodiché liberò subito la sua amata e la abbracciò forte. In quell’atto i due piansero per la paura di aver rischiato di perdersi a vicenda.
Subito dopo la giovane Frida si prese cura del suo amato Kolar e gli fasciò le ferite. Invece Finn venne preso dalle guardie del villaggio e portato nelle prigioni.
I due tornarono a dormire, ma questa volta insieme e abbracciati.
La notte trascorse e arrivò il tanto atteso giorno del matrimonio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...